Guida alle opzioni binarie

Se siete in questa pagina probabilmente vi starete chiedendo cosa sono le opzioni binarie. Cerchiamo quindi di dare una rapida risposta.

Cosa sono le opzioni binarie?

trading onlineLe opzioni binarie esistono già da un po’, ma per molti anni sono state un prodotto di nicchia nella speculazione finanziaria, un segmento del mercato “Over the country” (OTC) che era sostanzialmente un’esclusiva di investitori istituzionali come banche, broker professionisti e intermediari.

Dal 2008 la situazione è profondamente cambiata e questo prodotto è disponibile per tutti. Bisogna ringraziare per questo, in particolare, il lavoro portato avanti dal Comitato Clearing Opzioni (OCC), oltre all’intervento della US Security Exchange Commission (SEC). Ad ogni modo oggi le opzioni binarie sono accessibili a tutti e negli ultimi tempi stanno diventando lo strumento più utilizzato da chi fa trading online.

Cosa vuol dire fare trading online?

Fare trading online significa acquistare e rivendere, valute, azioni o materie prime, tramite il proprio computer, tablet o smartphone. Si tratta di un’attività che sempre più persone svolgono come secondo lavoro, comodamente da casa e che in alcuni casi diventa anche l’attività principale, in particolare sul piano finanziario.

Facendo trading è possibile guadagnare molto bene e questo in particolare se si opta per le opzioni binarie.

Naturalmente operare sui mercati richiede capacità e competenze che non si acquisiscono per magia, diffidate quindi da chi vi vende delle formule magiche per diventare ricchi con le opzioni binarie o altri strumenti.

Varie tipologie di opzioni binarie

Le opzioni binarie permettono, come abbiamo detto di guadagnare rapidamente, questo perché a differenza di altri strumenti di trading, con le opzioni binarie le posizioni vengono chiuse in modo automatico e in tempi molto brevi.

Esistono diverse tipologie di opzioni binarie, quelle di nostro interesse fanno parte delle “Path-independent option” (opzioni indipendenti), conosciute anche con il termine di “opzioni esotiche” o “opzioni digitali”. Queste non vanno confuse con le opzioni “Plain vanilla” (opzioni, obbligazioni, futures e swap).