Cosa pensano le Banche del Bitcoin

0
904
BTC

Non molto tempo fa Jamie Dimon, CEO di Jp Morgan, ha definito senza mezzi termini il Bitcoin una truffa, arrivando addirittura a minacciare di licenziamento i propri dipendenti scoperti in possesso di un Wallet della sempre più popolare criptovaluta.

A poca distanza da quelle considerazioni, arrivano però le parole di Leo Melamed, presidente del gruppo CME, che si è invece espresso in modo molto favorevole rispetto all’uso del Bitcoin e più in generale della tecnologia sottostante, ovvero quella della blockchain.

Anche il colosso Goldman Sachs non esclude l’apertura al Bitcoin, almeno nel trading. Non solo il futuro della valuta digitale appare roseo, basta vedere il suo cambio col dollaro, ma stiamo forse assistendo ad un cambio di mentalità ed approccio.

Ormai il Bitcoin è stato sdoganato, è uscito definitivamente dai limiti del Deep Web, per diventare una moneta di largo consumo e un termine sulla bocca di tutti.

Il Bitcoin fa ormai parte della cultura popolare, anche se senza dubbio l’uomo comune probabilmente non ha ancora ben capito di cosa si tratta.

Il fatto che le banche, almeno in linea teorica, acerrime nemiche del Bitcoin, così come più in generale il mondo della finanza tradizionale, si stiano aprendo a questa tecnologia, considerandola quanto meno “interessante” è un segnale molto importante.

Il Bitcoin, così come altre criptovalute basate sulla tecnologia della blockchain, nascono proprio per togliere potete alle istituzioni bancarie o comunque a chi voglia esercitare una qualche forma di controllo sulle nostre transazioni. Il fatto che ora le banche non lo demonizzino, ma lo vogliano comprendere meglio apre a scenari interessanti.

Il Bitcoin potrebbe, in qualche modo, venire snaturato, ma potrebbe anche rivoluzionare dall’interno un sistema di cui la gente comune si fida sempre meno.

Siamo dentro una grande rivoluzione, la stiamo vivendo e trovandoci proprio nel mezzo di epocali cambiamenti non è facile analizzarli, quel che è certo è che il Bitcoin ha tracciato una nuova possibile strada e nessuno ormai può far finta di non vederla.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here